[07/02/2008] Energia

Certificati verdi, disponibili on line le ´istruzioni operative´

LIVORNO. Il Gestore dei servizi elettrici (Gse) pubblica sul proprio sito le istruzioni operative per l’autocertificazione della produzione e importazione di energia elettrica da fonti non rinnovabili nell’anno 2007: le imprese interessate avranno tempo fino al 31 marzo 2008 per inviare la domanda. Per godere dei certificati verdi gli interessati potranno compilare i moduli predisposti in formato elettronico, utilizzando i codici di abilitazioni ricevuti e inviale per posta a partire dal 18 febbraio 2008.

I certificati verdi riguardano direttamente imprese che – secondo la direttiva europea e il decreto legislativo che l’ha recepita – devono usare fonti rinnovabili per il 2%. E lo possono fare attraverso le regole di mercato dove la domanda è costituita dall’obbligo per i produttori e importatori di immettere in rete annualmente una quota di energia prodotta da fonti rinnovabili pari – appunto – al 2% di quanto prodotto e/o importato da fonti convenzionali nell’anno precedente, mentre l’offerta è rappresentata dai certificati verdi emessi a favore degli operatori con impianti che hanno ottenuto la qualifica Iafr (ossia impianti alimentati da fonti rinnovabili) dal Gestore dei servizi elettrici (Gse) così come da quei certificati verdi che lo stesso Gse emette a proprio favore a fronte dell’energia prodotta da impianti Cip 6.

A partire dall’anno 2004 e fino al 2006, la quota d’obbligo è stata incrementata annualmente di 0,35 punti percentuali. Ma a partire dal 2008 – così come è disposto dalla finanziaria di questo anno – la quota per il periodo 2007-2012 è incrementata annualmente di 0,75 punti percentuali, tanto da ammontare adesso al 3,80%.

Con la finanziaria 2008 infatti, la produzione di energia elettrica mediante impianti da fonti rinnovabili entrati in esercizio dopo il 31 dicembre 2007 per nuova costruzione, rifacimento e potenziamento è incentivata con i nuovi meccanismi dei certificati verdi e della generazione incentivata.

In particolare, la produzione di energia elettrica mediante impianti alimentati dalle fonti rinnovabili di potenza nominale media annua non superiore a 1 Mw immessa nel sistema elettrico ha diritto in alternativa ai certificati verdi e su richiesta, a usufruire per un periodo di 15 anni di una tariffa fissa omnicomprensiva di entità variabile a seconda della fonte utilizzata.


Torna all'archivio