[06/02/2008] Urbanistica

San Vincenzo, i lavori del porto riprendono grazie al Consiglio di Stato

LIVORNO. «La decisione del Consiglio di Stato ci fa tirare un bel sospiro di sollievo sul futuro di San Vincenzo, non solo su quello del porto». Il sindaco di San Vincenzo Michele Biagi commenta così l’accoglimento da parte del Consiglio di Stato dei ricorsi di Comune di San Vincenzo e Regione Toscana contro il dispositivo del Tar che il 29 novembre 2007 aveva annullato i documenti di valutazione di impatto ambientale di competenza regionale e il verbale della conferenza dei servizi comunale.

«Oggi sono soddisfatto continua il sindaco - non solo perché i lavori del porto e del sottopasso ferroviario possono proseguire con una tranquillità che da due mesi a questa parte è mancata, consentendoci di completare in tempi brevi le due opere, ma anche per la motivazione con la quale il Consiglio di Stato ha accolto il nostro ricorso. E’ un riconoscimento del fatto che bloccare la costruzione del porto al punto in cui siamo arrivati produrrebbe un danno irreversibile non a Michele Biagi e alla sua parte politica, ma a tutta San Vincenzo, anche a quella parte che si è opposta a questo progetto. Insomma la storia è andata avanti, e penso che sarebbe più saggio per tutti e testimonianza di senso di responsabilità chiudere i conti col passato e guardare avanti».

Nello specifico la sentenza della VI° sezione del Consiglio di Stato dice testualmente:
«Ritenuto di dover sospendere l’impugnato dispositivo, avuto riguardo esclusivamente al danno derivante dalla sua pubblicazione in relazione a lavori in avanzato stato di svolgimento, accoglie l´istanza cautelare (Ricorso numero: 113/2008) e, per l´effetto, sospende l’efficacia del dispositivo impugnato.”

Torna all'archivio