[29/01/2008] Parchi

Il litorale pisano al centro di 3 incontri di Legambiente

LIVORNO. Il Circolo Legambiente Pisa ha organizzato un ciclo di incontri patrocinato dal Centro servizi volontariato Toscana (Cesvot), dal titolo Solidarietà Uomo Ambiente, per promuovere una più diffusa partecipazione alle problematiche ambientali locali, nella consapevolezza che solo la necessaria solidarietà tra uomo e natura può consentire di risolvere i gravi problemi che affliggono il pianeta.

Lo scopo di questi tre incontri è duplice: in primo luogo approfondire i problemi del litorale pisano attraverso numerose relazioni tenute da esperti: gli incontri si propongono anche di far conoscere alcune iniziative messe in atto per la salvaguardia dell´ambiente e la sensibilizzazione dei cittadini, in particolare le Campagne di Legambiente Puliamo il Mondo, Spiagge Pulite e Fondali Puliti, l´Oasi WWF di Tirrenia e l´Adozione didattica di una Duna a Calambrone.

E proprio a quest´ultima sarà dedicato il primo incontro che si terrà l´1 febbraio 2008 alle ore 17 nell´Aula Magna dell´Istituto Tecnico Commerciale "A. Pacinotti" di Pisa", in via Benedetto Croce n. 34. Questa Adozione è nata a seguito di un Protocollo di Intesa siglato nel giugno 2007 dal Comune e dalla Provincia di Pisa, dal Parco, da Legambiente e dal WWF e da alcune Scuole pisane (I.T.C. "A. Pacinotti" di Pisa, Istituti Comprensivi Gamerra, Fucini, Niccolò Pisano). In collaborazione con i partner, le Scuole svolgono nell´area individuata dal Comune di Pisa (per una superficie di circa 13.000 mq) attività didattiche e se ne prendono cura tramite azioni di monitoraggio e pulizie periodiche, fatte esclusivamente a mano per non pregiudicare la conservazione delle preziose piante pioniere che ancora crescono sull´arenile, a poca distanza dal mare.

Il secondo incontro, che avrà luogo l´8 febbraio alle ore 17, sarà dedicato al tema Dune, spiagge e sviluppo di Calambrone. Si parlerà del valore naturalistico e ambientale delle aree dunali e dei possibili interventi di salvaguardia, con particolare riferimento alle trasformazioni in atto al Calambrone.
Nell´incontro conclusivo (22 febbraio 2008, ore 17) si affronteranno le principali emergenze del litorale, con una riflessione sul ruolo delle Istituzioni e delle Associazioni di Volontariato ai fini della salvaguardia ambientale.

Torna all'archivio