[10/01/2008] Aria

Giappone: 10 miliardi di dollari per lottare contro il global warming dalla Cina alle Tuvalu

LIVORNO. Il giornale giapponese Nikkey business daily ha reso noto che il governo conservatore di Tokyo ha intenzione di lanciare un programma di aiuto finanziario di 10 miliardi di dollari per aiutare alcuni Paesi in via di sviluppo a lottare contro il riscaldamento globale, riducendo le loro emissioni di gas serra.

Il portavoce del governo giapponese, Nobutaka Machimura, ha confermato la notizia, ma ha detto ai giornalisti che si sta ancora lavorando ai dettagli del progetto.
Secondo il Nikkey business daily, il Giappone dovrebbe finanziare, nei prossimi 5 anni, aiuti in favore di Paesi come Cina e Indonesia incentrati sulla lotta al cambiamento climatico ed alla mitigazione delle catastrofi innescate dal global warming, promuovendo l’utilizzo di energie alternative e rinnovabili. L’aiuto arriverà sotto forma di finanziamenti a fondo perduto o prestiti a basso tasso di interesse.

Il Giappone dovrebbe aiutare la Cina a migliorare l’efficienza delle sue centrali a carbone, mentre in altri Paesi i finanziamenti andranno allo sviluppo ed alla condivisione dei dati meteorologici per prevenire le catastrofi naturali.

Ma il Giappone non aiuterà solo due giganti asiatici emergenti (e suoi competitori) come Cina e Indonesia, ma anche un piccolissimo Stato come le Tuvalu, un arcipelago di 23,46 kmq di atolli corallini, con poco più di 10.000 abitanti, che rischiano di essere spazzati via dal mare che sale e dalle tempeste legate al riscaldamento globale.

Torna all'archivio