[03/12/2007] Aria

Detto fatto: l’Australia firma il Protocollo di Kyoto

LIVORNO. Detto fatto. Fresco di vittoria elettorale ed appena formato il suo governo, il nuovo premier laburista dell’Australia, Kevin Rudd (Nella foto), manda a Bali un pacco dono e a Bush un grande dispiacere: l´Australia ha ratificato oggi il Protocollo di Kyoto. E’ la prima misura sottoposta al governatore generale dell’Australia Michael Jeffery (che rappresenta la regina Elisabetta d’Inghilterra, ancora ufficialmente Capo dello Stato). «Si tratta del primo atto ufficiale del nuovo governo australiano, che dimostra l’impegno del mio governo ad affrontare il cambiamento climatico – ha detto Rudd - Su mia richiesta, il governatore generale ha dato la sua approvazione all´Australia per ratificare il Protocollo di Kyoto».

Secondo le direttive Onu, la ratifica australiana sarà messa in opera entro 90 giorni dal ricevimento alla sede di New York, facendo così dell’Australia un membro a tutti gli effetti del club di Kyoto già dal marzo 2008. Con la defezione australiana gli Usa rimangono così l’unico Paese sviluppato che si è rifiutato di ratificare il Protocollo di Kyoto. Per questo, probabilmente Rudd sarà accolto alla conferenza sul clima dell’Onu con tutti gli onori e con grande attenzione, quando arriverà a Bali la prossima settimana per partecipare al summit.
Il nuovo governo laburista australiano si sta muovendo con una rapidità sconosciuta da noi in Italia ed anche in maniera “spiazzante” con nomine a ministri di rappresentanti della società civile o di un cantante rock ministro dell’ambiente, ma anche ottemperando subito alle promesse fatte che hanno contribuito alla vittoria contro i conservatori, come quella di portare l’Australia a Kyoto.

Torna all'archivio