[28/11/2007] Comunicati

Billion Tree Campaign, superato il miliardo di alberi piantati nel mondo

LIVORNO. Oggi Wangari Maathai, l’ispiratrice del Green Belt Movement, l’United Nations Environment Programme (Unep ), il World Agroforestry Centre (Icraf CRAF) e il principe Alberto II di Monaco hanno annunciate che è stato rispettato l’impegno preso di piantare un miliardo di alberi prima della conferenza mondiale sul clima di Bali. Il direttore esecutivo dell’Unep, Achim Steiner (Nella foto insieme alla Wangari Maathai), ha detto: «sono molto felice d´annunciare che l’iniziativa di concentrarsi nel piantare un miliardo di alberi ha raggiunto ed anche superato il suo obiettivo. E’ un segno incontestabile del nuovo dinamismo al quale abbiamo assistito quest’anno per far fronte alla sfida della nostra generazione, il cambiamento climatico.

C’è stata qualche reazione cinica quando la Billion Tree Campaign è stata lanciata. Alcuni avevano previsto il suo fallimento, altri dubitato della sua ragione d’essere. Ma dopo la mobilitazione iniziale di migliaia di cittadini nel mondo, si sono aggiunti le comunità e i governi, dimostrando che gli scettici avevano torto. Questo prova che se viene offerta loro la possibilità di agire concretamente, milioni, ed anche miliardi, di persone nel nostro pianeta hanno la motivazione per mettere fine all’inquinamento, al degrado dell’ambiente e sono pronti a dimostrare la loro determinazione».

L´Indonesia prevede di piantare circa 80 milioni di alberi in un solo giorno prima del summit di Bali, ma il record spetta alla poverissima Etiopia che ha messo a dimora addirittura più di 700 milioni di alberi, il Messico 217 milioni, la Turchia 150 milioni, il Kenya più di 100 milioni; Cuba 96,5 milioni; il Ruanda 50 millions; la Corea del Sud 43 milioni; la Tunisia 21 milioni, il Marocco e Myanmar 20 milioni; il Brasile 16 milioni. L’Unep attende le conferme di Guatemala, Cina, Spagna ed altri Paesi che hanno piantato altri milioni di alberi in questi mesi del 2007.

Anche il del Green Belt Movement ha piantato 4,7 milioni di alberi, il doppio di quanto si era impegnato a fare e la sua fondatrice e premio Nobel per la pace, Wangari Maathai ha detto di essere «estremamente toccata dall’interesse internazionale dalle azioni motivate dalla Billion Tree Campaign. Sapevo che l’umanità aveva motivazioni per agire all’unisono! Abbiamo lanciato il nostro appello un anno fa e la vostra risposta ha superato le nostre attese. Esprimo la mia infinita gratitudine ai partecipanti. Adesso, dobbiamo mantenere la pressione e proseguire il nostro lavoro in favore del pianeta. Piantate un arbusto oggi per celebrare questo successo».

Secondo l’Unep il grande successo dell’iniziativa è dovuto soprattutto alla partecipazione delle singole persone e dei nuclei familiari che sono stati la metà dei piantatori, mentre il 13% dei nuovi alberi è stato piantato dal settore privato.

Torna all'archivio