[15/03/2006] Urbanistica

Roselle, un albergo al posto di una cava dismessa

GROSSETO. Un albergo-residence nella cava Poggio di Moscona. E’ questa l’intenzione della giunta comunale di Grosseto che ha dato il via libera a un procedimento di variante al piano regolatore generale finalizzato alla realizzazione di un complesso ricettivo di 50mila metri cubi, con un’area di altri 5mila metri cubi destinata a servizi funzionali al collegamento tra la struttura ricettiva e il parco archeologico e il parco termale.

Il complesso turistico sarà quindi inserito nell’agro della frazione di Roselle, tra la zona collinare del Poggio di Moscona (nella foto) e l’insediamento dell’abitato, a recupero di un’area precedentemente interessata da attività estrattiva, denominata appunto Cava Poggio di Moscona, con accesso dalla strada comunale disposto a nord-ovest dell’abitato di Bagno Roselle.

Si tratta di una vecchia cava di calcare, in stato di elevato degrado, con un fronte cava a gradoni irregolari e il progetto prevede il recupero delle aree industriali estrattive che presentano una situazione ambientale pesantemente compromessa.

Torna all'archivio