[29/05/2013] News

Riconoscimento Unesco al Parco del Monviso: riserva della biosfera

Il Parco del Monviso entra a pieno titolo nella rete mondiale delle riserve della biosfera (621, di cui 12 transfrontaliere), suddivise in 117 paesi in tutto il mondo. E' infatti stato riconosciuto, oggi a Parigi, dall'Unesco, nuova Riserva della Biosfera nazionale e transfrontaliera. La notizia è stata accolta con soddisfazione dal ministro dell'Ambiente Andrea Orlando (nella foto).

«La decisione è una splendida notizia per il Paese perché arriva a dieci anni dall'ultimo riconoscimento italiano ottenuto nel 2003 per Selva Pisana. Lo straordinario patrimonio ambientale e la sua bellezza rappresentano per l'Italia un valore strategico fondamentale per promuovere nel mondo l'irripetibilità del nostro territorio e consentirne quindi lo sviluppo sostenibile. Il riconoscimento dell'Unesco - ha aggiunto il ministro - rappresenta un premio al lavoro sinergico che il ministero dell'Ambiente ha portato avanti con le istituzioni interessate nella convinzione che i nostri preziosi sistemi naturali siano ineguagliabili fattori di sviluppo locale».

Il riconoscimento dell'Unesco al Monviso, la cui candidatura è stata ufficialmente presentata lo scorso settembre 2012, è il frutto della collaborazione tra il Comitato nazionale Mab, guidato dal ministero dell'Ambiente, gli attori istituzionali del territorio (Parco Regionale del Po Cuneese, 88 comuni e Regione Piemonte) i rappresentanti del mondo produttivo e le associazioni che hanno sostenuto negli anni passati tale candidatura con un forte coordinamento territoriale.

«Il ministero dell'Ambiente ha sempre curato e supportato con attenzione le aspettative delle comunità che vogliono valorizzare le loro qualità territoriali e su questa direzione di marcia intensificheremo i nostri sforzi con sempre maggiore intensità. Ci impegneremo ora, come ci ha richiesto la stessa Unesco, ad accelerare l'avvio della riserva transnazionale italo-francese attraverso un'azione congiunta tra il Parco del Monviso e il Parc de Queyras» ha concluso Orlando.

La designazione a Riserva Transfrontaliera, è condizionata, infatti, alla sottoscrizione dell'accordo di cooperazione tra lo stato italiano e quello francese, che dovrà essere presentato dai ministeri di competenza, entro il novembre 2013. L'area interessata dall'iniziativa è costituita dal parco regionale del Po cuneese e dalle relative aree contigue, dal sito Sic/Zps ''Gruppo del Monviso e bosco dell'Aleve'' e da altri 88 comuni coinvolti nel Piano integrato transfrontaliero ''Pit Monviso''. Analogo processo è stato avviato, sul versante francese, dal Parc naturel regional du Queyras. 

Torna all'archivio