[18/04/2013] News toscana

Lipu: torna la Festa delle Oasi, e il clou in Toscana

Domenica 21 aprile torna la Festa delle Oasi e Riserve Lipu, un evento per soci, appassionati e cittadini all'interno dei 4.500 ettari di natura protetta, dove è possibile osservare ben 250 specie di uccelli selvatici e restare una giornata immersi nella natura. L'evento clou dell'iniziativa si terrà in Toscana, dove alla Riserva del Chiarone-Oasi Lipu Massaciuccoli, è previsto un ricco programma e la partecipazione del presidente Lipu Fulvio Mamone Capria.

Al mattino si inizia  con "Liberi di volare", liberazione nella palude di rapaci e uccelli acquatici curati al Cruma Lipu di Livorno (partenza col battello ore 10.30). Nel pomeriggio, grazie al premio conferito nel 2011 alla Riserva dalla Fondazione Simonetta Puccini, si inaugura alle 16,30, alla presenza delle Autorità, l'osservatorio "Giacomo Puccini", cui seguirà una liberazione pubblica di rapaci notturni curati dal Centro recupero Lipu del Mugello (Fi). Inoltre un mercatino di prodotti biologici sarà presente presso la Piazza del porticciolo di Massaciuccoli.

«Con questa grande festa vogliamo dare il benvenuto agli uccelli migratori che tornano dall'Africa per nidificare - ha dichiarato Fulvio Mamone Capria, presidente Lipu - Il vasto programma della Festa, ricca di natura ma anche di storia e cultura, testimonia della grande ricchezza di valori del nostro sistema Oasi, che vogliamo promuovere e rafforzare soprattutto in chiave di educazione, per i più giovani, al rispetto dell'ambiente e della biodiversità».

Dalla Toscana alla Sicilia dove si tiene un altro evento di rilievo: alla Riserva naturale orientata Saline di Priolo (Sr) sarà inaugurato il sentiero Guglia di Marcello, con la riscoperta di una vasta porzione di zona umida salvata dalla distruzione e, grazie a un accordo tra Lipu ed Enel Centrale Archimede, del monumento eretto dai Romani nel 212 a.C. in onore del loro condottiero Marcello che li guidò alla conquista di Siracusa. L'evento avverrà in collaborazione con l'archeologa Maria Rita Sgarlata, assessore ai Beni culturali della Regione Sicilia, e alla presenza delle Autorità.

La Lipu segnala che saranno tantissime le specie di uccelli da osservare domenica prossima in tutta Italia: cinciallegre, cinciarelle, picchio rosso maggiore e picchio verde, ma anche capinere, scriccioli e rigogoli, potranno essere facilmente osservati in zone boschive come la Riserva naturale Bosco Negri (Pavia), l'Oasi Cesano Maderno (non lontano da Milano) e l'Oasi Bianello (Reggio Emilia), dove si ammirerà anche il picchio muratore.

Nelle numerose zone umide presenti da nord a sud si potranno invece osservare aironi (come garzetta, nitticora, airone cenerino o airone bianco maggiore), rapaci (come falco di palude, falco pescatore, nibbio bruno), anatre (tra le altre, germano reale, marzaiola e alzavola), limicoli (come per esempio il beccaccino, pantana e piro-piro boschereccio), il martin pescatore e la sterna comune. Nell'ambiente di canyon che caratterizza l'Oasi Gravina Laterza (Taranto) è possibile vedere  l'occhiocotto, mentre nell'ambiente di falesia dell'Oasi Carloforte (Carbonia Iglesias), i binocoli saranno puntati su gabbiano corso, gabbiano reale, magnanina comune, falco pellegrino e marangone dal ciuffo.

Nel sito www.lipu.it è disponibile il dettaglio degli appuntamenti suddivisi per regione

Torna all'archivio