[16/10/2009] News toscana

Al via il Discobus: pił sicurezza meno traffico (e pił mobilitą sostenibile)

LIVORNO. Arriva il Discobus, l'autobus notturno per ac­compagnare i più giovani in discoteca e riportare in sicurezza a casa chi torna all'alba. Da domani, e per tutti i sabati, sarà attivo un nuovo servizio, che dal centro della città conduce fino a Chioma passando per Calafuria e per l'omonima discoteca, sempre molto frequentata nei fine settimana.

Un'iniziativa all'insegna della sicurezza, ma anche della mobilità sostenibile, in grado di liberare larghi tratti cittadini da auto e scooter. Ne è convinto il presidente dell'Atl (Azienda trasporti livornese) Alfredo Fontana che con l'azienda partecipata, e su impulso dell'Aci, ha fortemente voluto il bus notturno. «Con questo servizio completamente gratuito diamo una risposta concreta alla necessità di una maggiore sicurezza sulle strade», ha spiegato Fontana.

Sulla stessa linea il direttore dell'Aci Franco Pardini che ha sottolineato gli aspetti educativi del progetto. «Per incrementare l'uso dei mezzi pubblici da parte dei ragazzi - ha detto Pardini - serve un cambiamento di mentalità, un percorso nel quale la scuola può e deve fare molto». Il Discobus partirà tutti i sabati alle 23, con una corsa ogni ora, da piazza Grande per fare ritorno in centro con l'ultima navetta alle 3,30.

Soddisfazione per l'iniziativa, presentata questa mattina nella sede dell'Atl, da parte degli enti che hanno collaborato al progetto. Per l'assessore ai trasporti e alla mobilità del Comune di Livorno Maurizio Bettini si tratta di un'ottima idea. «Credo che sia un si­stema per prevenire incidenti causati dall'alcool e dalla stanchezza». Ma c'è di più, perché grazie ad un aumento dei mezzi pubblici «possiamo alleggerire dal traffico alcune arterie cittadine, in particolar modo il viale Italia nel periodo estivo».

Un  impegno per la diffusione del nuovo servizio nelle scuole è stato garantito dalla funzionaria dell'Ufficio provinciale scolastico di Livorno Biagina Petreccia. Nel corso della conferenza stampa, la responsabile dei trasporti della Provincia di Livorno Irene Nicotra, ha infine dato la propria disponibilità a trovare  finanziamenti per questo e altri servizi rivolti ai giovani, sempre all'insegna della sicurezza.

Ad accogliere con entusiasmo il Discobus anche il proprietario della discoteca Calafuria Alberto Favilla. «Credo che oggi - ha spiegato l'imprenditore - sia iniziata una nuova fase propositiva che accolgo positivamente. Ora dobbiamo far capire ai ragazzi che il bus non è un mezzo per "sfigati"».

E per raggiungere questo obiettivo, a partire da domani, l'Atl farà girare per la città uno dei suoi mezzi allestito e decorato appositamente per pubblicizzare il Discobus.

Torna all'archivio